Quando pensiamo ai viaggi la testa vola subito a spiagge caraibiche, esperienze indimenticabili e cibi esotici. Biglietti presi, tour già organizzato, hotel prenotato, check list compilata… ma i passaporti? E il visto serve??
Non possiamo però dimenticare la parte burocratica, che sì, lo ammettiamo, sarà anche più noiosa ma è indispensabile per riuscire a partire. Vi avevamo già parlato dell’importanza di un’assicurazione di viaggio, ma oggi ci occupiamo di documenti. Passaporti e Visti.
Sembra un vero ginepraio: visto, ESTA o eTA. Quale scelgo per andare negli Stati Uniti? E In Canada serve? in Kenya? Cambogia? Sri Lanka?
Oggi facciamo un po’ di chiarezza. Passaporto e visto: cosa sono e come richiederli.

viaggi, passaporto e visti d'ingresso

Cos’è e a cosa serve il passaporto

Il passaporto è un documento identificativo e di viaggio. Serve, cioè a farci riconoscere come cittadini italiani dalle autorità e ci permette di viaggiare nella maggior parte dei Paesi Extraeuropei.
Dal 2006 è stato introdotto il passaporto elettronico. All’apparenza è uguale al precedente, il classico libretto di 48 pagine con copertina bordeaux e incisioni oro, ma con l’aggiunta della firma digitalizzata e di un microchip contenente dati personali e impronte digitali.
Esistono due tipi di passaporti, quello ordinario, con una validità di 10 anni e quello temporaneo, rilasciato in casi di necessità ed urgenza ma valido solo per un anno.

Visto, ESTA per USA ed eTA per Canada

Sul sito a cura del Ministero degli Affari Esteri viaggiaresicuri si trovano tutte le informazioni aggiornate sui vari paesi del Mondo. Documenti necessari, procedure sanitarie straordinarie, aggiornamenti sulla situazione politica. Vi consigliamo di consultarlo quando organizzate un viaggio.

Dove e come richiedere il passaporto

Il passaporto viene rilasciato in Italia dalla Questura e all’estero dai Consolati. Accedendo al sito della polizia di Stato con SPID troverete il form da compilare e la lista degli uffici competenti dove prendere appuntamento per presentare la domanda. Saranno necessari alcuni documenti. Moduli di richiesta stampati, un documento d’identità valido, 2 fototessere recenti, il bollettino di pagamento di 42,50€ per il rilascio del passaporto e una marca da bollo da 73,50€. Il passaporto ha un costo totale di 116€.
Sul sito della Polizia di Stato potrete trovare anche la procedura per la delega o altri documenti necessari in casi specifici.

Passaporto, visto, ESTA ed eTA

Passaporto per i minori

Tutti i minori che viaggiano devono essere muniti di un documento individuale. La validità del passaporto, in questo caso, è di tre anni per minori da 0 a 3 anni, o di cinque anni per minori dai 3 ai 18 anni.
Non dimenticate di compilare e firmare la dichiarazione di assenso tra genitori, che andrà presentata insieme agli altri documenti necessari. Fino ai 12 anni non è necessaria l’acquisizione delle impronte digitali.
Sebbene possa sembrare superfluo dirlo, all’appuntamento in questura è necessario presentarsi con i minori e i loro documenti d’identità. Quando l’ho fatto io, una signora è stata mestamente rispedita a casa a recuperare la prole…

passaporto per i minori

Fino ai 14 anni di età i minori devono viaggiare con almeno uno dei due genitori o chi ne fa le veci. In caso si volesse far viaggiare il proprio figlio con un accompagnatore diverso dai genitori sarà necessario il modulo di accompagnamento. Ovvero una richiesta di rilascio di un’attestazione o menzione sul passaporto per uno specifico paese in una specifica data.

Rinnovo e smarrimento del passaporto

Una volta scaduto, il passaporto va rifatto. Va, dunque, richiesta l’emissione di un nuovo documento, seguendo nuovamente tutta la procedura di richiesta di rilascio del passaporto.
In caso di furto o smarrimento sarà necessario fare prima denuncia, per poi allegarla alla nuova richiesta di rilascio.
E se ci trovassimo all’estero? Niente paura! Anche in questo caso è necessario fare denuncia presso le autorità competenti del Paese in cui ci si trova. Una volta fatta la denuncia, muniti di due fototessere e di un altro documento identificativo valido, potrete recarvi al Consolato Italiano che emetterà un EDT – Emergency Travel Document. Un documento valido solo per il rientro in Italia o nel paese di residenza.

viaggiare con passaporto e visto

VISTO, ESTA per Usa ed eTA per Canada

Un visto è un permesso ufficiale per entrare e soggiornare in un Paese fuori dalla comunità Europea. L’obbligo di visto dipende dalla destinazione, dalla cittadinanza e dalla finalità del viaggio. Il visto elettronico è un PDF, solitamente inviato tramite e-mail, che si può richiedere on line tramite la compilazione di un form e la presentazione di alcuni documenti. Verranno richiesti passaporto, fototessera ed eventualmente altri documenti specifici. Il Dipartimento per l’Immigrazione visionerà la richiesta ed emetterà il visto elettronico che deve essere stampato e portato con voi durante il viaggio ed esibito su richiesta.

Un’ESTA (Electronic System for Travel Authorization) o un’eTA (Electronic Authorization) non è un documento da stampare ma un’autorizzazione di viaggio. E’ necessario fare la richiesta ed esibire l’autorizzazione prima di salire a bordo del mezzo di trasporto prescelto. La richiesta deve essere ottenuta almeno 72 ore prima della partenza. L’ESTA serve per entrare negli USA, l’eTA in Canada.

Visto per USA, Canada, Sri Lanka, Oman, Egitto

VISTO, ESTA ed eTA come si richiedono

I visti si possono richiedere al consolato oppure tramite un’agenzia di visti. Il sito visti.it si occupa delle principali destinazioni:
USA
Canada
India
Vietnam
Australia
Egitto
Kenya
Sri Lanka
Cambogia
Myanmar
Oman
Tanzania
Cuba

Potete richiedere il visto elettronico o l’eTA facilmente in 3 passaggi. Compilazione e richiesta tramite modulo on-line, pagamento con Visa, Mastercard o altri metodi sicuri, infine ricezione di un SMS di conferma del rilascio del Visto e invio del documento tramite e-mail.
La scelta di un’agenzia rende più pratica e semplice la procedura. Ogni destinazione è corredata di spiegazioni dettagliate in italiano, il modulo di richiesta è chiaro ed immediato nella sua compilazione, e, inoltre, visti.it controllerà il modulo prima di inviarlo al Dipartimento per l’Immigrazione, in modo da evitare perdite di tempo per errori di compilazione.

In quali paesi richiedere il visto

Speriamo di avere chiarito molti dubbi e perplessità sul mondo dei passaporti e visti. Adesso sapete che non potete partire per USA, Canada, Cuba, Egitto, Myanmar, Tanzania e altre mete imperdibili senza avere un visto. Buon viaggio!