Il borgo di Soncino in provincia di Cremona è una gita perfetta da fare in Lombardia avendo anche solo mezza giornata a disposizione. Il castello di Soncino è l’attrazione che ha più richiamo, ma in realtà il borgo offre davvero tantissimo altro da visitare. Gli interni colorati della Pieve di Santa Maria Assunta per esempio sono davvero da togliere il fiato, una chiesa antica sicuramente tra le più belle che abbiamo visitato in Lombardia. Se vi state chiedendo se possa essere una gita adatta da fare con i bambini la risposta è assolutamente sì! Il castello e la sua rocca sembra uscito da una fiaba di principesse e cavalieri. Inoltre è un paesino molto raccolto e facendo pochi metri si può facilmente arrivare al museo della stampa e della seta e alle sue chiese. Quindi anche per bambini che camminano poco, o se avete il passeggino, è davvero tutto molto fattibile senza stressarsi troppo.

Qui vi dirò cosa vedere a Soncino con i bambini tra il castello e il suo borgo, annoverato tra i borghi più belli d’Italia.

interno del castello di Soncino

Info utili per visitare Soncino

Soncino si trova al confine tra le province di Cremona, Brescia e Bergamo e dista circa 45-60 minuti da Milano. Si può trovare facilmente parcheggio gratuito anche nei pressi del Castello.
Proprio di fronte al castello trovate un piccolo gazebo per fare il biglietto ed entrare nella Rocca. Il consiglio che vi do è di acquistare il biglietto cumulativo, con soli 5 € ad adulto infatti avrete accesso a tutte le bellezze che questa città ha da offrire.
I bambini sotto i 6 anni non pagano. Per orari e informazioni utili cliccate qui per accedere al sito ufficiale.

La Rocca Sforzesca di Soncino

Il castello di Soncino o Rocca Sforzesca venne realizzata nel 1473 per ordine del Duca Sforza dall’architetto cremonese Gadio e divenne fondamentale per difendere la zona fino alla metà del 1500.
Sarà un’avventura andare a scoprire con i bambini questo castello così ben conservato, un vero salto nel passato tra i ponti levatoi e i locali sotterranei, uno dei quali era adibito a prigione. Con una scala interna, dal sotterraneo si arriva alla Torre del Capitano, dove si può visitare la cucina e camera da letto.

castello di soncino

castello di soncino
Uscendo sugli spalti merlati vi sentirete dei veri cavalieri, che difendevano la Rocca dall’assalto dei nemici (almeno così ho raccontato ai miei figli!)
All’interno è anche presente il museo Civico-Archeologico.

Curiosità: Se siete amanti delle rievocazioni medievali dovete sapere che spesso vengono organizzate proprio qui alla Rocca di Soncino. E se vi ricordate il film degli anni ‘80 Ladyhawke, alcune delle sue scene sono state girate proprio qui!

Cosa vedere a Soncino: le sue chiese

La Pieve di Santa Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria delle Grazie è molto antica, addirittura risalente al V secolo, ed è situata in una tranquilla piazza dietro il Palazzo Pubblico. L’ interno, con gli affreschi blu cobalto è davvero da togliere il fiato.

chiesa di santa maria assunta soncino

Chiesa di San Giacomo

Costruita nel XII secolo dai frati agostiniani, la Chiesa di San Giacomo ha un Campanile molto particolare perché Eptagonale, tra i pochi presenti in Europa. L’interno della chiesa è in stile barocco. Da ammirare sono soprattutto le vetrate collocate nell’abside e raffiguranti l’annunciazione della Madonna.

campanile eptagonale soncino

Campanile eptagonale della Chiesa di San Giacomo

Santa Maria delle Grazie

E’ appena fuori dal borgo, ma vale la pena di visitarla perchè ha degli interni affrescati meravigliosi. La facciata esterna è molto semplice, con un portale sormontato da un rosone. L’ interno, invece, presenta una navata unica con volta a botte, fiancheggiata da dieci cappelle completamente ricoperte di affreschi.

Il Museo della Stampa

Il Museo della stampa di Soncino è gestito dalla Pro Loco e conserva ancora le vecchie attrezzature di una stamperia. È qui che nel 1488 è stata stampata la prima Bibbia ebraica completa.
Soncino infatti era una delle poche cittadine nell’Europa del XV secolo a poter annoverare una stamperia. Tale tradizione fu importata dalla Germania da Israel Nathan da Spira e la sua famiglia proseguì l’attività sino al 1490, anno in cui la famiglia dovette lasciare il borgo a causa dell’opposizione cattolica contro gli ebrei. Durante la vostra visita potrete cimentarvi nella stampa della prima pagina della Bibbia Ebraica utilizzando un vero torchio originale di fine ‘800.

museo della stampa soncino

Il Museo della Seta

Il museo della seta si trova proprio a fianco del castello e la sua sede è in realtà una ex filanda che custodisce un’interessante collezione privata utile per spiegare tutte le fasi di produzione della seta: dalla coltivazione del baco alla lavorazione dei fili.
Il borgo di Soncino infatti, come tutta l’area circostante, era noto per la coltivazione e la realizzazione delle prime fasi di lavorazione della seta.

Dove dormire a Soncino

Se state pensando ad un weekend fuori porta nel cremonese, il Bes Hotel Cremona si trova a 10 minuti a piedi dal castello ed è un posto perfetto per staccare la spina e concedervi un po’ di relax. In alternativa qui trovate altre strutture in provincia di Cremona.

Per altre gite in Lombardia con i bambini invece guardate qui altre idee e se vi va seguitemi sui social per avere tanti altri spunti di viaggi in famiglia.

soncino cosa vedere