Una piccola Gardaland, anche per i più piccoli: qualche consiglio

Si sa che Gardaland è il parco più grande e più famoso d’Italia, ed effettivamente niente da dire. Ma se hai i bimbi un po’ più piccoli e sei in cerca di un’esperienza indimenticabile anche per te, il parco divertimenti di Leolandia vicino a Milano non deluderà nessuna aspettativa. Ti do però innanzitutto qualche consiglio:

1) Per prima cosa: ci sono giostre di ogni tipo sia per bimbi più piccoli che per ragazzini più grandi. Ma la maggior parte il minimo richiesto di altezza è 105 cm. Se vuoi sfruttare al meglio il parco coi tuoi bimbi io personalmente ti direi di andarci quando hanno raggiunto questa altezza (di solito tra i 4 e i 5 anni quindi).

2) Secondo consiglio che ti do è acquistare i biglietti on-line, innanzitutto per evitare fila all’entrata, ma anche perché acquistandoli in anticipo si può risparmiare parecchio (anche differenze di 10 € a testa).

3) Ci sono diverse aree pic-nic quindi puoi portare il pranzo al sacco, altrimenti è pieno di bar e ristoranti dislocati nelle varie aree del parco.

4) Quando entrate dai prima un’occhio agli orari degli spettacoli e scegliete insieme quelli che vi interessano di più per non perderveli in qualche coda!

5) Questo più scontato….se riesci ovviamente l’ideale è non andarci nel weekend altrimenti ci saranno inevitabilmente file di attesa.

La nostra giornata nel parco

Noi siamo arrivate alle 10 del mattino e approfittando del parco ancora semi vuoto ci siamo fiondate sulla sinistra, dove c’è l’area “Cowboy e Pirati” per iniziare da tutte quelle attrazioni più “adrenaliniche” che di solito hanno più file, ad esempio il Galeone dei pirati, Mine Train e il Gold River (cioè le “rapide”: portati un cambio, ci si bagna!).

Per rilassarci un attimo, prendiamo il Trenino Thomas che ci fa fare un bel giretto del parco e torniamo verso “Mediterranea”..un percorso sulle barche con cannoni ad acqua..lo scopo è schizzare le barche avversarie!!Molto divertente 

nave dei pirati giostra leolandia

Mediterranea, gioco ad acqua

A questo punto le bambine vogliono andare a tutti i costi da Masha….come non accontentarle….per andarci passiamo da quella che era Minitalia una volta…attraversiamo il lago in un percorso molto carino tra tutte le bellezze del nostro stivale.

Per i più piccoli: La Casa di Masha e Orso

Ed eccoci al punto forte, un’area tematica dedicata a Masha e Orso! Tutto è ricostruito nei minimi dettagli. Dalla casa di Orso, con arnie delle api e vestiti appesi, al ruscello dove va a pescare (e i bambini si possono mettere il costume e rinfrescarsi..se andate in estate portate il costume!). Fino ad arrivare al Bosco di orso, un parco giochi costruito con i tronchi…sarebbe da stare li un’intera giornata! Tempo del nostro pranzo al sacco e si riparte. Spettacolo di Masha nel tendone, ci spostiamo nell’altra ala del parco.

casa di masha leolandia

Casa di Masha

Ancora le ultime giostre, tra cui consiglio Twister Mountain, e per i più coraggiosi la Donna Cannone, ed è già ora di andare via.
Da notare che sia per le mamme in dolce attesa che per le neo-mamme ci sono diversi servizi, spazi per allattare, possibilità di scaldare la pappa, fasciatoi.

Attenzione inoltre alle promozioni, nel nostro caso Leolandia ci ha rivisto molto presto perché con i nostri biglietti acquistati a luglio possiamo tornare gratuitamente entro 60 giorni.

Per acquistare i biglietti potete cliccare qui 

Guarda la gallery: