Se hai già letto l’articolo sulla Val di Fiemme in estate, sapete quanto io ami questi posti e quanto il Trentino sai davvero un posto meraviglioso di cui non potrete non innamorarvi. Che abbiate figli o siate una giovane coppia, o una compagnia di amici anche in inverno la Val di Fiemme offre davvero tantissimo.

Quest’anno poi la neve è stata molto generosa e i paesaggi sono davvero incredibili! Vi darò quindi dei consigli sia per sciare con i bambini, ma anche se non siete amanti di questo sport o avete bambini troppo piccoli per farlo, vedrete che di certo non vi annoierete.

Prima di dirvi cosa fare in val di Fiemme in inverno con i bambini, faccio parlare le immagini, con il nostro video drone che trovate qui.

Dove dormire

A mio parere, se avete bambini al seguito Cavalese è un’ottima base per spostarsi, per passeggiare e per gli impianti da sci che sono a due passi. La funivia del Cermis infatti parte proprio da qui. Altrimenti se non sciate ma volete godervi sole, baby park e slittino, a dieci minuti di macchina sarete al passo Lavazè.

Non solo: Cavalese è un paesino con negozi, ristoranti, farmacie, quindi anche piacevole per una passeggiata pomeridiana, o quando si torna dalle piste da sci.

Qui trovate tutti gli alberghi della zona.

cavalese_drone

Cavalese dall’alto

Cosa fare in Val di Fiemme: sciare al Cermis

Il comprensorio dell’Alpe Cermis, i cui impianti partono direttamente da Cavalese (dove c’è il palazzo del ghiaccio), conta ben 23 chilometri di discese (di cui ben 7 della pista Olimpia che arriva fino a valle).

Per i bambini ancora troppo piccoli per sciare, il magico regno del baby snow Park di Cermislandia è l’ideale. Tutto soleggiato per buona parte della giornata, ha anche un punto ristoro al Doss dei Laresi. È qui che si trova la scuola sci per i bambini più piccoli (4-5 anni) che prevede un corso speciale di 15 ore di avvicinamento allo sci per bambini principianti, con asilo sulla neve presso Cermislandia.

Gli adulti intanto potranno sciare su tutto il comprensorio che porta fino in cima al Paion, da cui si vede una vista meravigliosa su tutte le Dolomiti.

Qui trovate tutte le info e i costi, è anche possibile prendere gli skipass online.

cermis_sciare

Il Passo Lavazè con i bambini: cosa fare e dove mangiare

In dieci minuti di macchina da Cavalese si arriva al passo Lavazè, a 1800 metri di altitudine in un contesto molto family-friendly. Parcheggi gratuiti, servizi come bar e ristoranti e piste da slittino e baby snow park. Il tutto in una cornice paesaggistica meravigliosa, con vista sul Latemar, Corno Bianco e Corno Nero. Inoltre per gli amanti dello sci di fondo, ci sono ben 67 chilometri di pista!

Noi questa volta ci siamo concessi una mattina di “riposo” al parco giochi Greta & Gummer.

Qui ci sono tantissimi giochi “morbidi” adatti anche a bambini molto piccoli, scivoli, e proprio di fronte la pista di bob e slittino con tapis roulant. I bambini sotto i 3 anni entrano gratuitamente, mentre gli accompagnatori pagano 10 € la giornata intera o 5 euro la mezza giornata, sdraio compresa.

Per il pranzo siamo stati al Ristorante Bucaneve proprio lì davanti e devo dire abbiamo mangiato benissimo.

Non vediamo l’ora di tornarci in estate per raggiungere a piedi Malga Ora e Malga Costa!

passo_lavazè

Pista slittino Lavazè

baby_snow_park_lavazè

Parco Giochi Greta & Gummer Lavazè

Cavalese: la Cascata e il Parco della Pieve

Al di là del fiume Avisio, mettendo sul navigatore “Cascata di Cavalese” vi ritroverete immersi nel regno di ghiaccio di Frozen. Questa cascata è il salto del Rio di Val Moena che già avevamo visto nella versione estiva. E’ davvero suggestiva e merita una visita anche solo per una fotografia. La neve quest’anno era talmente tanta che non si riusciva a fare la classica passeggiata per vederla dall’alto (in montagna fate sempre attenzione a far sì che i sentieri siano battuti…con la neve, potrebbero non vedersi canaloni e strapiombi).

val_di_fiemme_cascata

Un’altra tappa da fare se passeggiate in centro a Cavalese è andare al bellissimo parco della Pieve, che ricoperto dalla neve era irriconoscibile! Basterà vestire i bimbi da neve e potranno arrampicarsi e giocare sugli scivoli e sugli altri giochi del parco.

cavalese_parco_inverno

Gita in Val di Fassa al Rifugio Micheluzzi

Avendo qualche giorno a disposizione, ed essendo ancora chiusi gli impianti per via del Covid, abbiamo deciso di fare una “gita” in Val di Fassa e in particolare andare nella bellissima Val Duron. Vi dico solo che quando ho chiesto ai miei figli cosa fosse piaciuto loro di più di questa vacanza la riposta è stata: la motoslitta! Già perché per arrivare al Rifugio Micheluzzi, la motoslitta messa a disposizione dalla baita viene a prenderti a Campitello. E al ritorno? Se avete lo slittino, potrete portarlo con voi in motoslitta così al ritorno potrete scendere “bobbando”!

Vi consiglio quindi di parcheggiare in Via Salin a Campitello di Fassa, dove c’è casa Ritz, oppure poco più sopra se trovate posto. In cima alla salita, dopo la casa ci sarà infatti la partenza della motoslitta (occorre prenotare chiamando il Rifugio, 8 € a testa, i bambini pagano la metà). E pronti…si parte! Meglio di una giostra, tra paesaggi e pini innevati, in una decina di minuti siamo in cima.

val_duron

La bellissima Val Duron

motoslitta_val_di_fiemme

Eccoci arrivati al Rifugio Micheluzzi dove pranzeremo, ma prima facciamo una passeggiata nei dintorni della Val Duron e se riuscite vi consiglio di spingervi fino alla Baita Lino Brac. La Val Duron è davvero un paesaggio magico, eravamo praticamente da soli, noi e il rumore della neve con una vista sull’incantevole Alpe di Siusi.

Il Rifugio è davvero molto accogliente, tutto in legno e si mangia davvero divinamente. Polenta con cervo, canederli, dolci squisiti era davvero tutto buonissimo e a prezzi onesti, se si pensa che si pranza con quella vista!

Al ritorno, come vi dicevo, slittino per i bambini mentre noi adulti li seguivamo a piedi. In totale ci abbiamo impiegato circa tre quarti d’ora a scendere fino a parcheggio.

micheluzzi_baita

Un’alternativa per fare un giro in motoslitta, se magari siete più vicini a Moena, è quella del Rifugio Fuciade, vicino al passo San pellegrino (ci eravamo stati in estate), che offre lo stesso tipo di servizio. Anche qui si mangia divinamente in un contesto paesaggistico super.

Come vedete non c’è che l’imbarazzo della scelta sulle cose da fare in inverno in Val di Fiemme, anche se non si scia.

val_di_fiemme_inverno

val_di_fassa_sculture_ghiaccio