.Durante la nostra vacanza in costa azzurra con i bambini, abbiamo approfittato per visitare due borghi meravigliosi dell’entroterra, famosi soprattutto per la loro storia artistica e culturale. In questo articolo vi dirò cosa fare e cosa vedere a Saint Paul de Vence e Mougins in una giornata.

Volendo, è possibile visitarli entrambe in una sola giornata poiché distano solo mezzora di macchina l’uno dall’altro.

Sain Paul è più vicino a Nizza mentre Mougins si trova a pochi minuti da Cannes.

Saint_paul_de_vence

Saint Paul de Vence: il borgo degli artisti

A mezzora da Nizza sorge il borgo di Saint Paul de Vence, detto anche il borgo degli artisti, arroccato su un promontorio da cui si ammira un bellissimo panorama su tutta la vallata.

Prima di tutto un’informazione di servizio: non è possibile entrare dentro le mura con la macchina ma in pochi minuti a piedi si entra con facilità nel paese che è tutta zona pedonale (quindi non male avendo i bambini al seguito). È possibile girare tranquillamente in passeggino, troverete solo qualche sali scendi e pavimenti lastricati di ciottoli, ma personalmente non ho avuto nessun problema.

Saint_paul_de_vence

Saint Paul de Vence: cosa vedere

La fama artistica di questo borgo risale al secolo scorso, quando pittori del calibro di Matisse, Chagall e Picasso lo fecero diventare un importante centro culturale. Lo stesso Chagall è proprio sepolto qui, nel cimitero del paese.

Ma iniziamo il nostro tour! Una volta parcheggiata la macchina, ci troviamo davanti alla pista delle bocce (sempre molto frequenti in Francia) ed entriamo dall’antica Porte Royale del XIII secolo. Ed ecco che subito dopo ci ritroviamo immersi nella speciale atmosfera di St Paul de Vence.

Saint_paul_de_vence_borgo

Nel momento in cui iniziamo ad addentrarci nel borgo, rimaniamo davvero esterrefatti nel vedere la quantità di gallerie d’arte del paese (circa una sessantina) che mostrano le loro colorate opere.

Anche se non siamo prettamente appassionati d’arte, non si può non rimanere colpiti dal fascino che questa città sprigiona: un vero museo a cielo aperto, immerso in vicoli pittoreschi, edifici ricoperti d’edera ed installazioni artistiche. Sembra davvero di passeggiare in una città d’altri tempi.

Oltre alle botteghe artigiane e agli atelier, troverete enoteche, coloratissimi negozi di stoffe e erbe provenzali e locali molto eleganti con bellissime terrazze. Unica nota dolente, per mangiare ci sono ristoranti  parecchio cari quindi noi abbiamo optato per spostarci fuori paese per il pranzo.

Saint_paul_de_vence_negozio

Saint_paul_de_vence

Tra le principali attrazioni, la Cappella di Folon che ospita le opere di Jean-Michel Folon. Se siete veri appassionati d’arte, non perdete la Fondazione Maeght la cui collezione privata raggruppa importanti opere di artisti quali Chagall e Mirò. Ogni anno migliaia di visitatori vengono appositamente da tutto il mondo per ammirarla. Nel Museo di Storia di St Paul invece si può conoscere meglio le vicende storiche di questo luogo.

E per i bambini mi chiederete?

Ho scoperto che nel sito del turismo della città c’è una sezione davvero interessante per i più giovani .

Infatti vengono organizzate tantissime attività e laboratori artistici per i più piccoli, come “Perdersi nei Giardini e il labirinto di Mirò” oppure “giocar al cavaliere tra le mura”! Monitorate il sito prima della vostra visita così da prenotare e iscrivervi per tempo a qualche attività. I miei figli all’epoca erano ancora sul passeggino, ma sarebbe bello tornarci ora che sono più grandi!

Arriviamo quindi fino alla Porta Sud, e torniamo indietro dalle mura esterne per cercare un posto per il pranzo, ammaliati da tanta bellezza che questo borgo ci ha trasmesso.

Proseguiamo quindi il nostro itinerario artistico verso Mougins.

Saint_paul_de_vence_mura

Mougins, il Villaggio di Picasso

Mougins è un caratteristico borgo provenzale, a forma di conchiglia, arrotolato su se stesso che ad oggi conta circa diciottomila abitanti. Dista pochi chilometri da Cannes ed è soprattutto famoso per aver ospitato il celebre pittore Pablo Picasso. Infatti ancora oggi lungo le sue vie vi sono alcune installazioni che ricordano l’influenza del celebre pittore spagnolo.

Potete considerare un paio d’ore circa per la sua visita, perdendovi tra le sue vie ocra e rosa e ammirando le finestre colorate delle case e i piccoli atelier d’arte. Passeggiando ne capirete il fascino e quindi il motivo che spinse Picasso a scegliere proprio questa cittadina per passare gli ultimi anni della sua vita. Infatti Picasso morì proprio qui a Mougins nel 1973, all’età di 92 anni.

mougins

Cosa vedere a Mougins

Da vedere la chiesa di Saint Jacques e il palazzo Municipale, la cappella di Notre Dame de Vie e quella di Saint-Barthélémy.

Negli ultimi anni la cittadina è stata resa celebre anche per la deliziosa gastronomia del ristorante Moulin de Mougins, uno dei locali più esclusivi dell’intera Francia. Fondato nel 1969 dallo chef Roger Vergé offre una cucina mediterranea e ha ospitato diversi chef stellati.

Situato accanto alla Porte Sarrazine, vi è anche il Museo della Fotografia dove André Villers onora il genio spagnolo attraverso una collezione di vecchie macchine fotografiche e ritratti, tra cui Pablo Picasso.

mougins_piazza

mougins

 

Poco distante dal centro città, se volete fare una passeggiata in mezzo alla natura recatevi al Lago Fontmerle nei pressi del  Parco naturale della Valmasque. Questo è un luogo perfetto per passeggiare e ammirare la fauna locale oltre ad essere ricco di sentieri per la mountain bike.

Dove Dormire tra Mougins e Saint Paul de Vence

Se volete approfittare per dormire una notte fuori e visitare con calma queste due cittadine, ecco la lista di tutti gli hotel della zona.

Mentre se preferite gli appartamenti, ci sono delle ville bellissime su Airbnb a dei prezzi davvero non male!

 

mougins

La Costa Azzurra come vedete non è solo sinonimo di sfarzo e lusso, nè di sole limpide spiagge. Una visita in questi borghi ricchi di arte e di cultura saranno un bagaglio che vi porterete sempre con voi. Se volete continuare ad esplorare la Costa Azzurra, non perdetevi il racconto su Cannes.

In camper in Provenza con i bambini

Un altro modo meraviglioso di esplorare questa zona della Francia è con il camper. Noi non siamo esperti, per questo motivo vi consiglio di dare un’occhiata al Blog di Sara – La casa Viaggiante , che vi darà degli ottimi spunti per organizzare al meglio un viaggio in camper in Provenza con i bambini!