La Spagna è una terra meravigliosa che vanta un incredibile patrimonio storico-culturale, oltre ad essere ricca di bellezze naturali e paesaggi mozzafiato. Non tutti però conoscono una regione un po’ fuori dai classici itinerari turistici, con una comunità autonoma ancora molto autentica e ricca di tradizioni. Ma soprattutto una destinazione perfetta per chi ama la natura e i luoghi ancora incontaminati: vi sto parlando dell’Aragona.
Questa regione che si trova a nord-est della Spagna, vanta infatti il 40 per cento del proprio territorio come protetto, tra parchi naturali e riserve. Per citarne uno, il suo parco nazionale di Ordesa e del Monte Perdido ha una bellezza paesaggistica spettacolare, ricco di vette, canyon, cascate e valli glaciali, tanto da essere inserito dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità.

regione Aragona Spagna
Preparatevi per un viaggio indimenticabile alla scoperta di questa gemma nascosta della Spagna, attraverso un itinerario in Aragona tra trekking e natura, con angoli nascosti tutti da scoprire. Esploreremo poi un’incredibile città come Saragozza, piena di vita, storia e cultura. E ancora, attrazioni imperdibili per i bambini.

Itinerario in Aragona nella natura, tra parchi e trekking

La varietà degli ecosistemi in Aragona hanno favorito la creazione e quindi l’esistenza di paesaggi differenti, di una bellezza sorprendente e di panorami dai forti contrasti. Si va dall’alta montagna alle valli dei torrenti, passando per le sierras agresti e le vaste steppe. Impossibile non citare i Pirenei, specie quelli nella porzione aragonese, che sono un simbolo di diversità naturale in tutta la Spagna e rappresentano la regione più ricca di spazi protetti, per l’importanza della sua fauna e della sua flora.

Monasterio de piedra, una vera oasi naturale

Il Monastero de piedra è parco che viene considerato una vera oasi naturale, grazie alla sua natura rigogliosa tra cascate scenografiche, corsi d’acqua, laghetti, torrenti e grotte. Soprattutto in estate è un toccasana per scappare dal caldo torrido delle città (da Saragozza si può raggiungere in 2 ore di pullman).
Non è solo la quantità d’acqua e il verde della sua natura a meravigliare, ma il contrasto con la terra e roccia rossa in cui questa oasi si trova.
Qui potrete anche visitare il monastero de piedra chiamato così poiché Piedra è il nome del torrente che scorre. Ciò che rimane di questo monastero cistercense del 1100 circa è affascinante e fa immaginare quanto bello doveva essere al culmine del suo splendore: rimangono ancora tracce delle sculture e degli affreschi. Accanto al chiostro, in locali ben conservati, c’è anche un Museo del vino.

cascata in Aragona

matarrana

photo credits: Turismo de Aragón

Matarraña, la Toscana spagnola

L’area di Matarraña vicino a Teruel, è un luogo immerso nella tranquillità, perfetta per chi ama l’escursionismo, l’arrampicata e l’avventura in famiglia.
Gli itinerari di El Parrissal e La Peixera sono ideali per godere del paesaggio lungo i fiumi Matarraña e Ulldemó: quest’ultimo permette di immergersi nelle acque delle diverse piscine che forma lungo il suo corso.

Parrizal de Beceite

Il Parrizal de Beceite è un trekking di montagna piuttosto semplice ma molto panoramico che permette di scoprire i sentieri che attraversano il fiume Matarraña. Il paesaggio scolpito dal fiume nella pietra alta 60 metri è uno dei percorsi più battuti della provincia di Teruel.

Aragona parchi naturali

beceite piscine spagna

photo credits: Turismo de Aragón

Paludi di Valpalmas

Sembra di essere tra i camini delle fate in Cappadocia, invece proprio vicino a Saragozza, per la precisione a due chilometri da Valpalmas, troverete un paesaggio davvero suggestivo.

Gli Aguarales de Valdemilaz sono formazioni geologiche create dall’erosione dell’acqua conosciuta come ‘piping’: durante migliaia di anni, il suolo argilloso è stato eroso e affondato dall’azione dell’acqua e del vento e ha creato stalattiti di terra.
Si può percorrere il percorso a piedi o in macchina.

Aragona natura

Gradas de Soaso

Questo luogo di incredibile bellezza è formato da numerose cascate che si susseguono in modo scaglionato dal Cirque de Soaso alla Pradera de Ordesa. Lungo il percorso ci sono molti punti panoramici dai quali è possibile vedere da vicino il fiume Arazas.

Passerelle del Montfalco

Tra le province di Huesca e Lleida c’è uno dei percorsi tanto imperdibili quanto impressionanti dell’Aragona, e forse di tutta la Spagna. Le passerelle di Montfalcó vi porteranno su scogliere vertiginose e canyon grandiosi, attraverso ponti e sentieri che offrono viste spettacolari dei burroni. Un percorso perfetto per gli amanti della natura – ma non per chi soffre di vertigini! Non lo consigliamo infatti per i bambini ma solo per ragazzi già grandicelli e comunque che siano abituati a camminare.
È anche possibile fare il primo tratto a piedi e tornare in kayak lungo il fiume!

passerelle de Montfalco

photo credits: Turismo de Aragón

Saragozza, cosa vedere: attrazioni principali e consigli

Saragozza è una città spesso sottovalutata ma ricca di storia, cultura e bellezza architettonica grazie alle sue magnifiche chiese, i suoi affascinanti musei e i suoi vivaci mercati.
La città si trova nel Nord-Est della Spagna a circa metà strada tra Madrid e Barcellona ed è facilmente raggiungibile dall’Italia con compagnie aeree low cost.
Vediamo insieme le cose imperdibili da vedere a Saragozza in circa due giorni di visita.

Attrazioni Principali di Saragozza

La Basilica del Pilar è una vera icona di Saragozza, una delle più grandi chiese barocche al mondo. La sua facciata imponente e le torri mozzafiato sono imperdibili. Al suo interno, fate attenzione ai dettagli della pala dell’altare maggiore del XVI secolo, alle opere di Goya, alla torre panoramica di San Francisco de Borja e, naturalmente, alla bellissima scultura della Madonna del Pilar.
L’Ebro, il fiume più grande della Spagna, scorre proprio accanto alla basilica.

Saragozza panorama
La seconda tappa imprescindibile è la Seo, Cattedrale del Salvador, tempio principale della città e gioiello dell’arte mudéjar aragonese, al cui interno si trova il magnifico Museo degli arazzi fiamminghi.
Spostatevi poi ad Aljafería, palazzo moresco risalente al IX secolo e capolavoro dell’architettura islamica in Spagna. I suoi cortili eleganti, i giardini lussureggianti e le sale decorate vi trasporteranno indietro nel tempo. Le visite guidate sono disponibili per esplorare la storia intrigante di questo luogo.

Non perdete poi il punto panoramico dal Puente de Piedra (Ponte di Pietra) sul fiume Ebro, con i suoi 4 leoni di bronzo (i leoni sono simbolo della città), per questo anche conosciuto come il Ponte dei Leoni.

Visitare Saragozza con i bambini

Per una pausa rilassante dalla frenesia della città, dirigetevi al Parco Grande José Antonio Labordeta. Qui, le famiglie possono godersi un picnic, fare una passeggiata tra alberi secolari e divertirsi nei parchi giochi. È un luogo perfetto per rilassarsi e lasciare che i bambini si divertano.

Saragozza

I bambini poi apprezzeranno l’Acquario di Saragozza, uno dei più grandi d’Europa e offre una straordinaria opportunità di esplorare la vita marina. I visitatori di tutte le età saranno affascinati dalle varie specie di pesci e creature marine, incluse tartarughe e squali. Assicuratevi di partecipare agli spettacoli interattivi e alle attività educative.

Consigli per i visitare Saragozza

• Esplorate a Piedi: Saragozza è una città facile da esplorare a piedi, quindi indossate scarpe comode e lasciatevi trasportare dalle strade pittoresche e dagli angoli nascosti della città.
• Assaggiate la Cucina Locale: non lasciate Saragozza senza aver assaggiato i piatti tradizionali della regione, come il jamón serrano de Teruel o  l’agnello Igp chiamato Ternasco de Aragón.
Oppure potete gustare una deliziosa cena a base di tapas. Che sia nella bellissima piazza San Francisco, in via Bretón, nel quartiere Delicias o anche nel centro storico con il Tubo, la Magdalena, San Miguel… in ognuna di queste zone è possibile godere della vita notturna dei dehors e di una gastronomia che fonde tradizione e avanguardia.

Con la sua ricca storia, le sue affascinanti attrazioni e la sua accogliente atmosfera, Saragozza è una destinazione che sicuramente lascerà un’impressione duratura su di voi e sulla vostra famiglia.

Un museo per bambini da non perdere in Aragona: DINÓPOLIS

Situato nella suggestiva città di Teruel, Spagna, DINÓPOLIS offre un’esperienza coinvolgente ma anche educativa per tutta la famiglia. Un parco tematico unico che porta i visitatori in un viaggio emozionante attraverso l’era dei dinosauri.

museo dinosauro

Lasciatevi stupire da una delle migliori collezioni di scheletri di dinosauri del mondo, tra cui la riproduzione di un impressionante Tyrannosaurus rex.
I visitatori possono esplorare il parco attraverso percorsi tematici che includono reperti fossili, laboratori scientifici e persino escursioni alla ricerca di impronte di dinosauri nella zona circostante. Il “paleosentiero“, particolare attività paleontologica con grotte, scheletri e gole misteriose, è ricco di avvincenti sorprese.
Inoltre, il parco offre spettacoli teatrali e audiovisivi che portano la storia dei dinosauri in vita in modo coinvolgente.

Volete scoprire un’altra regione spagnola altrettanto bella quanto ancora poco battuta? Allora non vi resta che leggere il nostro articolo sui Paesi Baschi!

Articolo scritto in collaborazione con l”Ente Spagnolo del Turismo