Come vi avevo anticipato nell’articolo sui consigli per visitare l’isola di Zante, le spiagge sono davvero innumerevoli. Da quelle di sabbia finissima con il fondale che degrada dolcemente, a quelle di sassi, a quelle accessibili solo via mare: ce n’è per tutti i gusti!

Qui vi diremo la selezione delle 10 più belle spiagge dell’isola.
Un’importante informazione di servizio per noi italiani che siamo abituati a costi folli degli ombrelloni: in Grecia i prezzi delle spiagge sono molto più economici, si va ad una media di 5 € – 8 € per affitto di ombrellone compresi 2 lettini. Talvolta addirittura è prevista la consumazione obbligatoria (anche un caffè…) e pagherete solo quella!
Anche il parcheggio è sempre gratuito e anche in agosto non abbiamo mai faticato per trovare posto.

Per semplificare, possiamo dividere le spiagge tra quelle della Costa occidentale, della costa Orientale e del Golfo delle Tartarughe.

Spiagge di Zante: Costa Occidentale

Spiaggia del Relitto

Navagío, o spiaggia del relitto è una delle tappe obbligate per chi viene a Zante in vacanza, considerata tra le spiagge più famose del Mediterraneo e addirittura di tutto il mondo.
Come sia arrivato il relitto sulla baia è ancora oggetto di discussione. Sembra però che un gruppo di contrabbandieri di sigarette, a bordo della nave Panagiotis, si sia rifugiato nella baia per sfuggire a dei controlli. Il mare che in quel punto dell’isola ha correnti fortissime, ha come risucchiato la nave che al mattino si è trovata arenata. Era il 1983 e da allora il relitto ha richiamato l’attenzione di migliaia di turisti.

navagio zante

Spiaggia Navagio

spiaggia del relitto Zante

Il relitto della spiaggia Navagio

Per raggiungere Navagio l’unico modo possibile è via mare. Se non avete un’imbarcazione privata vi conviene optare per un boat tour da Porto Vromi.
Dovete però essere al corrente che è anche il punto più turistico dell’isola e soprattutto nei mesi estivi viene letteralmente presa d’assalto. Sarà difficile non trovare tanta gente sulla spiaggia.

Se avete una vostra barca o ne noleggiate una, il consiglio è di stare pochissimo a Navagio e spostarvi in una delle calette adiacenti: tutto il versante occidentale dell’isola infatti è contraddistinto da alte falesie, insenature strette e colori meravigliosi, ma completamente deserte, solo voi e la natura!

Porto Roxa

Potete arrivare a Porto Roxa in macchina dal paese di Agios Leon. Non c’è una spiaggia ma alcuni stabilimenti che offrono lettini disposti sulle rocce e servizi di ristorazione. Vi consiglio i lettini basculanti, sono meravigliosi e comodissimi! Da qui potete fare il bagno scendendo attraverso alcune scalette o per i più temerari tuffarvi da un trampolino di 4 metri direttamente nelle acque del golfo.

Porto Limniona

A pochi minuti da Porto Roxa si trova Porto Limniona, un piccolo fiordo dall’acqua blu intenso, dove il mare incontra una sorgente di acqua dolce. Per questo motivo, qui l’acqua è abbastanza fredda! Priva di servizi, la spiaggia di Porto Limniona è perfetta per chi vuole prendere il sole in uno scenario naturale molto suggestivo e per gli amanti dello snorkeling.

In generale le spiagge della costa ovest sono quelle un po’ meno accessibili se si hanno bambini piccoli. Non ci sono in questa zona le distese di sabbia che troverete nella costa est e a sud, ma il mare anche in questo caso ha dei colori e dei fondali incredibili.

porto limniona

Spiagge di Zante: Costa Orientale

Le spiagge della costa orientale sono quelle più variegate e per via del litorale sabbioso le più adatte ai bambini piccoli.
Tra tutte vi indichiamo, da nord a sud: Xigia, Amboula e Porto Zoro.

Xigia è il nome di due spiagge vicine, una più impervia da raggiungere e meno turistica. La seconda, più piccola, è famosa soprattutto per l’ alta concentrazione di zolfo nel mare che proviene da una vena d’acqua dolce che sgorga da una grotta. I suoi effetti benefici sulla pelle sono ben noti, un po’ meno piacevole il forte odore di zolfo! In questo caso non ci sono servizi, portatevi quindi acqua a volontà.

xigia beach

Spiaggia Xigia

Amboula è una spiaggia tranquilla e sabbiosa, perfetta per i bambini. Ci sono ombrelloni e sdraio a noleggio, una taverna dove abbiamo mangiato un’ottima moussaka e dove hanno anche dato alcuni disegni per i bambini da colorare.

Porto Zoro ha uno scenario molto particolare, formato da rocce che sembrano degli enormi funghi sull’acqua e da pinete adiacenti alla spiaggia. La spiaggia sabbiosa offre ombrelloni e sdraio e anche diverse taverne nelle vicinanze. Il mare limpido è ideale per nuotare e per far giocare i bambini. Sulla destra, dopo le rocce, troverete anche argilla per fare i fanghi.

porto zoro zante

Spiaggia di Porto Zoro

Spiagge di Zante: Il golfo delle Tartarughe

Parco marino protetto, tutto il golfo è caratterizzato dalla presenza di animali come delfini e soprattutto le tartarughe caretta caretta, ormai simbolo dell’isola di Zante, che vanno nelle spiagge del golfo per depositare le loro uova nella sabbia. Per proteggere questi animali questa zona dell’isola ha regole molto feree. Per esempio non è possibile andare in spiaggia dopo il tramonto, è vietato l’ancoraggio e bisogna fare molta attenzione alla disposizione degli ombrelloni nella sabbia.

Dafni

Dafni si trova al sud dell’isola, alla regione di Vassilikos. Questa lunga spiaggia di sabbia ha una magnifica vista sul Golfo di Laganas con le sue isolette, tra cui l’isola di Pelouzo. Dal parcheggio l’accesso alla spiaggia è immediato, c’è uno stabilimento (ombrelloni 5 € tutto il giorno) immerso in una pineta e uno snack bar e ristorante vista mare.

dafni beach zante

Spiaggia di Dafni

Gerakas

La spiaggia di Gerakas è’ la più meridionale dell’isola e una delle più belle di Zante, caratterizzata da sabbia dorata e mare cristallino.
Il suo spettacolare promontorio è famoso sull’isola perché è formato interamente d’argilla. Una volta era possibile provare i fanghi rigeneranti, ma purtroppo troppa gente ha staccato l’argilla e il costone non è abbastanza sicuro motivo per cui questo tratto è stato chiuso al pubblico.
E’ presente uno stabilimento con ombrelloni ma in agosto andate presto al mattino perché rischiate di non trovare posto. In alternativa c’è comunque un lungo tratto di spiaggia libera, il fondale è basso e l’acqua molto calda.
Per mangiare ci sono alcuni ristoranti davanti al parcheggio (quindi dalla spiaggia dovrete tornare indietro e camminare 10 minuti), vi consiglio vivamente la Taverna Gerakas, abbiamo mangiato ottimo pesce senza spendere tanto e aveva anche un piccolo parco giochi.

spiaggia gerakas

L’acqua bassa e limpida di Gerakas

gerakas zante

la scogliera argillosa di Gerakas

Limni Keri

Bellissima spiaggia con mare limpido e cristallino, ottimo punto di partenza per visitare Marathonisi. Fatta di ciottoli bianchi appena si entra ritorna sabbiosa quindi adatta alle famiglie per le acque poco profonde e per la presenza di alberi per ripararsi dal sole.

Marathonisi (Isola delle Tartarughe)

Siamo nel golfo di Laganas, Marathonisi è senza dubbio una tappa da non perdere anche se siete a Zante per pochi giorni. E’ un isolotto disabitato con un mare davvero caraibico e anch’esso fa parte del Parco Nazionale Marino e protetto dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.
Il suo nome oltre a richiamare la presenza delle tartarughe deriva anche dalla sua forma, una somiglianza incredibile con questo animale.
Si può arrivare sull’isola tramite barche a noleggio, tour guidati o imbarcazioni private (vi consiglio quelli di Zante Island).
Per chi ama lo snorkeling è un vero paradiso e potrà ammirare gli splendidi fondali ricchi di pesci e stelle marine.

marathonisi

Vista della spiaggia – isola delle tartarughe

Per tutte le altre attrazioni e sui consigli leggete invece l’articolo su cosa fare e vedere a Zante.