Se state programmando una vacanza in Umbria con i bambini sappiate che avete tutto il mio appoggio. E’ una regione che offre tantissimo, dolci colline, natura, città medievali che racchiudono patrimoni artistici e culturali tra i più belli al mondo.

È ad oggi uno dei viaggi che più ricordo con gioia, forse perché era stata la nostra prima vacanza con nostra figlia che ai tempi aveva solo 6 mesi.

Sarebbero innumerevoli le cose da fare e da vedere in Umbria, qui ti darò dei consigli sul nostro itinerario di 4 giorni tra Perugia, Assisi, Gubbio e Spello.

assisi

Assisi, Basilica di San Francesco

Dove Dormire in Umbria con i bambini

Noi abbiamo scelto di avere come base per la nostra vacanza la città di Perugia, per raggiungere facilmente e in poco tempo le altre località che avevamo in programma.

Qui l’elenco di tutti gli hotel di Perugia dove poter soggiornare.

Perugia

Perugia è una città a misura d’uomo, che si può facilmente visitare in 1-2 giorni.

Il suo centro storico è bellissimo e facilmente percorribile a piedi. Altrimenti, una cosa carina da poter fare con i bambini è prendere la MiniMetrò, piccoli vagoni di massimo 20 persone che collegano la periferia ovest della città con il centro storico. Per loro sarà come andare su una giostra!

Arrivati in centro, potrete ammirare la Rocca Paolina, fortezza del XVI secolo e passeggiare per il famoso Corso Vannucci fino allo splendido Palazzo dei Priori. Il cuore del centro di Perugia è rappresentato da Piazza del Sopramuro, dove si trovano il palazzo dell’Università Vecchia e il Palazzo del Capitano del Popolo. Da qui arriverete in una delle importanti piazze d’Italia, la Piazza Grande, dominata al centro dalla Fontana Maggiore.

perugia_panorama

Perugia è poi per antonomasia la città del cioccolato, grazie alla sua famosa fabbrica della Perugina. Vi consigliamo di telefonare per prenotare la vostra visita guidata, ne vale davvero la pena e sembrerà di rivivere il film “La fabbrica di cioccolato”.

La visita al Museo Perugina vi consentirà di conoscere aneddoti e curiosità della storia della Perugina, tra cui il suo cioccolatino più famoso, il “bacio Perugina”. Sapevate che il Bacio è nato dagli “scarti” della granella di nocciola di altre lavorazioni e che inizialmente si chiamava “cazzotto”?

perugina

Museo Perugina

Altra cosa da poter fare a Perugia con i bambini è visitare il parco chiamato Città della domenica. Un parco immerso nella natura dove si possono incontrare daini, scoiattoli ma anche struzzi, lama e altri animali.  Si potrà poi entrare nelle fiabe di Pinocchio e Cappuccetto Rosso e poi concludere la visita con i giochi tra mini-kart, scivoli e labirinti.

Perugia ospita poi alcuni eventi di carattere internazionale che potrete anche avere la fortuna di vedere, quali  l’Umbria Jazz festival a luglio oppure l’Eurochocolate, ad ottobre.

Assisi

La nomea della città di Assisi la precede, ma davvero la sua bellezza ci ha lasciato senza fiato. Arrivando dalla strada antica e volgendo lo sguardo al paese arroccato sul monte Subasio, si percepisce subito la sua bellezza e maestosità.

assisi_panorama

Noi abbiamo deciso per fare una passeggiata di lasciare l’auto fuori dalla città in quanto avevamo appurato che i parcheggi sono molto scarsi e anche costosi.

Abbiamo quindi percorso la cosiddetta mattonata, un sentiero composto da un marciapiede di mattoni per chi vuole raggiungere Assisi a piedi. In alternativa potete prendere l’autobus che parte dalla bellissima chiesa di Santa Maria Maggiore. Vi consiglio fortemente una visita, al suo interno troverete la bellissima Cappella della Porziuncola, restaurata dallo stesso San Francesco.

Se avete i passeggini, tenete conto che ad Assisi ci sono parecchie scale! Noi infatti avevamo usato il marsupio per portare Elena.

Una volta arrivati alla Piazza del Comune si può fare una passeggiata in Corso Mazzini tra i vari negozi di prodotti tipici e di souvenir e raggiungere la Basilica di Santa Chiara. Qui sono custodite le reliquie della santa e il Crocefisso di San Damiano che parlò a San Francesco.

Nei pressi della chiesa c’è anche un piccolo parco giochi, e una terrazza panoramica da cui potrete godere di una vista bellissima su tutta la vallata.

Ma sicuramente la Basilica di San Francesco con gli affreschi di Giotto e Cimabue saranno la cosa che più vi rimarrà impressa della vostra visita ad Assisi. In seguito potrete visitare il Bosco di San Francesco (tranne a gennaio e febbraio in cui è chiuso).

Per mangiare ad Assisi con i bambini, vi consigliamo l’Agriturismo di cui vi abbiamo parlato in questo post.

assisi

assisi_basilica

Interno della Basilica di San Francesco

umbria_con_bambini

Gubbio

Gubbio è una città medievale davvero splendida, piena di storia e tradizione. Sapevate che la serie Tv Don Matteo è stata girata proprio qui? Per iniziare la vostra visita a Gubbio con i bambini, vi consiglio di parcheggiare a pagamento nella Piazza dei Quaranta oppure, un po’ più lontano nei pressi del Teatro Romano, dove troverete anche un bel parco giochi.

gubbio

Il cuore di Gubbio è Piazza Grande dove vedrete il Palazzo dei Consoli con il suo “campanone” e il Palazzo Pretorio. Proprio vicino alla piazza, andate verso la “fontana del Bargello” e fate fare ai vostri bambini 3 giri della fontana per prendere così la “patente del matto”. Gubbio infatti è anche nota come “la città dei matti”! Un’altra usanza molto particolare di questa città è la cosiddetta Festa dei Ceri il 15 di maggio, data in cui ricorre la gara tra i grandi e alti ceri (400 chili l’uno) che vengono trasportati a braccia fino alla Basilica di Sant’Ubaldo. Una manifestazione che da sempre richiama tantissimi spettatori da tutti i paesi limitrofi.

Un simpatico modo per vedere Gubbio con i bambini è il Gubbio Express. Il trenino che vi farà fare il tour della città di 40 minuti con relativa audioguida, toccando tutti i principali punti di interesse.

umbria_con_bambini

gubbio

Spello

Se devo darvi un suggerimento, se potete visitate Spello, la città dei fiori, in primavera o inizio estate. L’ “Infiorata” in particolare è una manifestazione che si tiene a giugno in occasione del Corpus Domini, in cui le strade si ricoprono letteralmente di tappeti di fiori.  Vi consiglio di perdervi tra le piccole viuzze di questo piccolo borgo – inserito tra i Borghi più belli d’Italia – ed ammirare gli scorci meravigliosi ad ogni angolo, ad ogni casa e ad ogni balcone fiorito.

Noi l’abbiamo girata tutta col passeggino, fino ad arrivare al suo punto più alto chiamato “Belvedere”. Qui potrete godere di un panorama mozzafiato sulle colline antistanti e far giocare i bambini nel piccolo parco. Da non perdere la bellissima Chiesa di Sant’Andrea.

spello_fiori

spello

Spero che questo post su cosa vedere in Umbria con i bambini vi sia piaciuto, e se vi va seguiteci anche sui Social – Instagram e Facebook – per altri consigli di viaggio!